Cristina scabbia caparezza nellacqua testo



1


Ogni astrofisico pensa che la vita sia nata


con l’esplosione di una immensa infinita granata.


Per i credenti nada, la Terra fu creata


da un Essere Supremo in meno di qualche giornata.


Ebbene sì, lascio che seguano libri di Genesi,


anche se c’è chi si dilegua come Phil coi Genesis.


2


I Testamenti dispensano nemesi,


ma in fondo sono popolari più d’Elvis in Tennessee.


3


Mi chiedi: «Credi a quelli là? O credi a questi qua?


Dimmi, qual è la verità? Chi la merita?»


La vita non è là, la vita non è qua,


né là né qua, ma nell’acqua.


Né là né qua, ma nell’acqua.


Né là né qua, ma nell’acqua.


La vita non è là, la vita non è qua,


né là né qua, ma nell’acqua!


Sono un credente, eccome! Io credo a Poseidone,


perché se l’acqua scompare, dopo un po’ si muore.


Ed io nella commedia della vita voglio recitare anche una particella elementare come il positrone.


Perciò non credo a quelli là, né credo a questi qua.


Tu vuoi da me la verità? Beh, la verità…


La verità non è là, la verità non è qua,


né là né qua, ma nell’acqua.


Né là né qua, ma nell’acqua.


Né là né qua, ma nell’acqua.


La vita non è là, la vita non è qua,


né là né qua, ma nell’acqua!


Né là né qua, ma nell’acqua.


Né là né qua, ma nell’acqua.


La vita non è là, la vita non è qua,


né là né qua, ma nell’acqua!


Ed io non seguo gli schemi di chi mi crede nato dagli atti osceni degli alieni.


Non credo nella cometa che fecondò questo pianeta in un colpo di reni.


Io venero Atlaua, dio dell’acqua degli Aztechi,


ti condanna se la sprechi, se ti ci anneghi e la neghi.


Se dici che te ne freghi: sedici mesi di siccità.


E allora capirai che la vita non sta…


Né là né qua, ma nell’acqua.


Né là né qua, ma nell’acqua.


La vita non è là, la vita non è qua,


né là né qua, ma nell’acqua!


Né là né qua, ma nell’acqua.


Né là né qua, ma nell’acqua.


La vita non è là, la vita non è qua,


né là né qua, ma nell’acqua!


Ma nell’acqua.


Ma nell’acqua.