Daniele Celona Acqua Testo

Il venditore afgano ha visto esploder gambe

Anche di suo fratello e odia perché ne ha bisogno

Il giovane italiano pensa che sia un coglione

Che questo non ha senso, non è valida ragione

Peccato che domenica ha infilato sei centimetri di lama

Dentro a un petto che batteva per un’altra squadra

Che ha incrociato la sua strada e non doveva

Che sgarro imperdonabile

E Irina vende il corpo, ma solo più da tergo

Non vuole occhi davanti a far da specchio del suo inferno

E tu che a malapena hai il tuo smalto da abbinare

Pensi di capire?

Acqua, acqua, non vedi manco il sole

Figurati il mio cuore, acqua, acqua

Non trovi due parole scolpite nella pietra

Acqua, acqua, non vedi manco il sole

Figurati il mio amore, acqua, acqua

Non trovi due parole, due semplici parole

Lo sbirro quello buono, si è fatto qualche pista

Ma toglie dalla strada e li rimette sulla giusta

puttane e ragazzini, destini già segnati

si occupa degli altri e si dimentica i suoi cari

Peccato che domenica, col manganello pronto

Ha visto suo fratello accoltellato da uno stronzo

Ed ha corso quanto più poteva

Ma era tardi, che ironia la sorte

E Irina ci ha creduto, nella sua redenzione

Ma lascia la comunità, ritorna al marciapiede

E tu che a malapena hai le tue scarpe da abbinare

Pensi di capire?

Acqua, acqua, non vedi manco il sole

Figurati il mio cuore, acqua, acqua

Non trovi due parole scolpite nella pietra

Acqua, acqua, non vedi manco il sole

Figurati il mio amore, acqua, acqua

Non trovi due parole, due cazzo di parole

Acqua, acqua, non vedi manco il sole

Figurati il mio cuore, acqua, acqua

Non trovi due parole scolpite nella pietra

Acqua, acqua, non vedi manco il sole

Figurati il mio amore, acqua, acqua

Non trovi due parole, due semplici parole.