Enzo Dong Testi

Enzo Dong Secondigliano regna Testo

Secondigliano regna (x2)

E-E-E-Enzo Dong (x3)

Rit:

In giro dici che spari ? woow

Quante stronzate spari ? wow

In giro dici che spari ? woow

Quante stronzate spari ? wow wow wow

Dove ognuno nasce giudicato

Dove ognuno nasce giudicato

Dove ognuno nasce giudicato

Dove ognuno nasce giudicato

[Verse 1:Enzo Dong]

Le mie rime motosega, i rapper li amputa

Secondigliano regna, figlio di puta!

La gang che mi batte al mondo non è ancora venuta!

Se le acchiappo per tua sventura

mi chiami Ace Ventura – l’acchiappa animali uha!

A come parli bada bene /

Sono talmente originale che di falso c’ho solo le scarpe parallele

Tu sei originale? Original Marines,

Pray for Paris, o munn mor e nun saje chi l’accis!?

O’volto sant ca c’ha appis!

Arrivo da sultano per chi m’ha insultato

guarda il risultato eccomi qua

Una vita da sfruttato, a casa mia sfrattato,

e questa gente ancora che ci giudica!

Forse il concetto non è chiaro, vengo da Re Kaioh

Non serve chiamarsi re da soli fra

Se fai parte della servitù scusa non servi più,

come la Tele + Se adesso c’è la Premium

E ti premiano in TV solo se fai ridere (Adam Sandler)

E infatti noto che se faccio zapping bubu se te te (c’è solo il Premier!)

Questo è un’ambaradan nella bara down

tipo Barbara che a pomeriggio 5 ti fa diventare down

Hai fatto il gobbo di Notre-dame?

E sogni pure di fumare bob ad Amsterdam?

Rit:

In giro dici che spari ? woow (Enzo Dong)

Quante stronzate spari ? wow (Enzo Dong)

In giro dici che spari ? woow (Enzo Dong)

Quante stronzate spari ? wow wow wow (Enzo Dong)

Dove ognuno nasce giudicato

Dove ognuno nasce giudicato

Dove ognuno nasce giudicato

Dove ognuno nasce giudicato

Bridge: 2

Enzo Dong.

Yeah, e song turnat frà, pensav’n ca er scumpars, ma agg appen accuminciat, è sul l’inizij, Secondigliano Regna, vo’dic’sul na vot.

Pe tutt’sti gang, sti combricc’l e l’elementar, sti uagliunciell…. Ma si, fall parlà, tant ca vocc se magnene e maccarun.

E Presto fuori il nuovo singolo ”Sott e bas”…Miett in mot Antò, ij nun rimang ca a fa sparlà a me.

Mo jamm nuje addu’lore, accelera va va.

Secondigliano Regna