Enzo gragnaniello alberi testo



Aridi e senza una terra


siamo poveri


senza piu' radici


noi non siamo liberi


liberi di fare sogni


e di volare via


oltre queste case


dove sono gli alberi


Alberi ca' frutta 'a coppa


e nuje stammo a'sotto


e tu ce arripare


quanno ce sta 'o sole o chiove


alberi tagliati


comme se tagliano 'e mele


sento 'nu bisogno 'e me


e'nu bisogno 'e te


C'erano le foglie


sparse al vento e poi


(appriesso appriesso)


insieme a loro


c'eravamo noi


(appriesso appriesso)


stammo aspettanno


ca' turnammo 'a casa


stiamo aspettando


chi ci abbraccera'


e come alberi feriti noi


stiamo perdendo


luce lentamente noi


e stiamo male


e ci ritroviamo poi


sempre piu' soli e lontani


sento 'nu bisogno 'e me


e appriesso appriesso


sento 'nu bisogno 'e te


e appriesso appriesso


sento nu' bisogno 'e nuje


alberi sull'autostrada


si allontanano


quando imparero' ad amare


io li seguiro'


alberi tagliati


comme se tagliano 'e mele


sento 'nu bisogno 'e me


e 'nu bisogno 'e te


C'erano le foglie


sparse al vento e poi


(appriesso appriesso)


insieme a loro


c'eravamo noi


(appriesso appriesso)


stammo aspettanno


ca' turnammo 'a casa


stiamo aspettando


chi ci abbraccera'


e come alberi feriti noi


stiamo perdendo


luce lentamente noi


e stiamo male


e ci ritroviamo poi


sempre piu' soli e lontani


sento 'nu bisogno 'e me


e appriesso appriesso


sento 'nu bisogno 'e te


e appriesso appriesso


sento nu' bisogno 'e nuje


appriesso appriesso


appriesso appriesso


appriesso 'a te