Enzo gragnaniello si fosse nato testo



Si fosse nato int'a campana,


mo' già fosse sacrestano.


Si fosse nato int'o cunvento,


mo' nun stesse malamente...


mo' non stesse malamente.


Si fosse nato int'a 'na scòla,


mo' già fosse prufessore.


Si fosse int'e quartiere,


mo' già stesse a 'e Filangiere...


mo' già stesse a 'e Filangiere.


Si fosse nato carabiniere,


mo' già fosse brigadiere.


Si fosse nato int'a 'na guerra,


mo' già stesse sotto terra...


mo' già stesse sotto terra.


Si fosse nato 'mmiez'o ggrano,


m'o magnasse ogni simana.


Si fosse nato int'a campagna,


mo' piantasse ll'erba bona...


mo' piantasse ll'erba bona.


Si fosse nato 'mmiez'o mare,


me magnasse 'o pescecane.


Si fosse nato int'e mattune,


m'aizasse 'e palazzune...


m'aizasse 'e palazzune.


Si fosse nato a 'o parlamento,


mo' già fosse 'na samenta.


So' nato 'mmiez'a chesta gente,


tutte 'e guaie 'e tengo 'mente...


tutte 'e guaie 'e tengo 'mente...


tutte 'e guaie ie tengo 'mente.


Cantann'e strofe,


sòna 'o rilòrgio,


passano ll'ore,


passano 'e juorne.


Nasce int'a paglia


'n'ata stagione,


s'appiccia e squaglia...


vène baffone...


vène baffone.