Federico sirianni nella prossima vita testo



Nella prossima vita,


avrò un fisico snello e asciutto.


Nella prossima vita,


farò più o meno tutto.


Nella prossima vita,


ti salverò in anticipo


da chi vuol farti del male,


perché, viaggiare nel tempo,


sarà normale.


Nella prossima vita,


potrò leggere nel pensiero,


ma, evitando di farlo, continuerò


a esser preso sul serio.


Nella prossima vita,


non ti darò motivi per scomparire,


ti sposerò ogni giorno e, ogni giorno,


ti vedrò fiorire.


Nella prossima vita...


Nella prossima vita...


Nella prossima vita,


imparerò a uccidere, a rubare,


col sorriso negli occhi e un "sì",


sempre pronto a sparare.


Nella prossima vita,


non mi farò prendere la mano:


sarò astemio del tutto,


magari vegano.


Nella prossima vita...


Nella prossima vita...


Nella prossima vita,


sarò un uomo, una donna,


qualche altro animale,


un violino, una primula,


una nave spaziale.


Nella prossima vita,


imparerò un mestiere,


lo farò fruttare,


rinascerò a Genova,


non soffrirò il mal di mare.


Nella prossima vita,


navigherò tra oceani e stelle


e i continenti si muoveranno


come caravelle.


Nella prossima vita,


vedrò la mia casa da nuovi pianeti,


avrò una donna lontana


e nove figli segreti.


Nella prossima vita,


avrò un legno per scrivere sopra il cemento


e un quaderno di vetro


per guardarmici dentro.


Nella prossima vita,


i miei peccati li spazzerà il vento


e, al giudizio divino, andrò assolto


per legittimo impedimento.