Gianni Bella Testi

Gianni Bella La fila degli oleandri Testi

Mi ricordo la spiaggia lunga più di un miglio
E le barche coi colori molto vivi
Sulla strada passava un’auto appena
Un’auto all’ora, o forse meno
La stazione senza il treno
Era un salotto
E nel mio cuore
La gioia mi premeva il petto
 
Cosa provo
Mi spiace, non lo posso dire
Mi tuffavo dentro l’acqua trasparente
La mia mente
Serena come rondini nel cielo
Restava in volo
Fino a quando verso sera
Il sogno vago
All’improvviso
Diventava voglia vera
 
Chi lo sa
Se qualcosa sopravviverà
Quale può essere il nostro destino
(A questa calma follia)
Che ha spazzato quasi tutto via
Mi vien voglia di dire: “Ragazzo, lo sai
Ti amo
Ti amo, lo sai
Anche per quello che non hai avuto mai”
 
La collina
Io che salivo in bicicletta
(Gli oleandri rossi e rosa)
Sulla cima
Mi levavo la maglietta
(E bevevo una gazzosa)
Sulla strada passava un’auto appena
Un’auto all’ora, o forse meno
La stazione senza il treno
Era un salotto
E nel mio cuore
La gioia mi premeva il petto
 
Chi lo sa
Se qualcosa sopravviverà
Quale può essere il nostro destino
(A questa calma follia)
Che ha spazzato quasi tutto via
Mi vien voglia di dire: “Ragazzo, lo sai
Ti amo
Ti amo, lo sai
Anche per quello che non hai avuto mai”