Giovannino giordo furtunatu testo



U più chi so innamuratu


E quella di to capelli


Li to ochji tanti allegri


Scimiscenu li zitelli


Ma à dilla franca è chjara


Eo so unu di quelli


A dumenica la mane


Quand'è tù esci cambiata


Da furesteri à paisani


Da tutti si rimarcata


Tutt'ognunu si dumanda


Di qual si la innamurata


A mio ricca tistatura


Bianca è rossa di culori


A guardatti pari un fiore


è à parlà incanti u core


Bellu cuntentu serà quellu


Chi cun tè ferà l'amore


Ne vogliu scrive à lu to nome


Da Sopra à tutte le stelle


In paese più ne nasce


Cum'è tè belle zitelle


Furtunatu serà quellu


Chi ti metterà l'annellu