Gue pequeno equilibrio testo



Se il mondo muore, davanti a noi


tu sei, al centro di me.


Sangue nuovo, che tu mi dai


tu sei, al centro di me


in equilibrio


Ti ricordi all'intervallo


ogni bacio lungo un anno


io volevo quei vestiti


come quei bambini ricchi


dalla troppa timidezza


non una parola mezza


poi sono cresciuto in fretta


non mi basta più una fetta


due destini separati


siamo come due pianeti


si così vicini sai


ma non si toccano mai


e poi quanto odiavo il prof


tuo padre e il campo da golf


avevamo una promessa


che io non ti avrei mai persa


ma a volte vinci, a volte perdi


mi son perso nei miei versi


il mondo è fatto in due emisferi


in uno i matti, nell'altro i seri


io vado così veloce


mentre tu vai così piano


fatti il segno della croce


io penso che ho il mondo in mano.


Vorrei essere un albero secolare


con le radici piantate


ma sto tra vite sbandate


e voglio solo tornare


a quando ci baciavamo per un anno


come all'intervallo


Se il mondo muore, davanti a noi


tu sei, al centro di me.


Sangue nuovo, che tu mi dai


tu sei, al centro di me


in equilibrio


Quando poi 20 anni dopo


affacciati che sono sotto


e ti liko mille foto


fuso col fuso di Tokyo


appartengo a nessun luogo


io che gioco con il fuoco


sembra ieri, dormi fuori


la tua amica regge il gioco.


Avevi l'ansia degli esami


poi prendevi il massimo


io sono in mezzo ai casini


e mo spengo il telefono


poi ti cerco, ci divide


il filo di un rasoio


non so che cosa voglio


e se domani muoio.


Tu portami dentro


io che vado da 0 a 100


e dedico ogni nota a chi si è spento


e ha perso l'equilibrio sbandato al vento


una testa calda si raffredda se è umano sbagliare


io vorrei essere un albero secolare


con le radici piantante


ma sto tra vite sbandate


e voglio soltanto essere normale


Se il mondo muore, davanti a noi


tu sei, al centro di me.


Sangue nuovo, che tu mi dai


tu sei, al centro di me


in equilibrio


Separati dalla nascita


una poesia, pura algebra


quando non sei più un bambino


scopri che il mondo fa schifo


ho scritto delle canzoni


per cambiare il mio destino


esco dalle situazioni


fammi stare in equilibio.


E se questo cielo esplode


ora qua davanti a noi


e se questo impero cade


e tu non sai tu chi sei


tu sei l'unica sostanza


di cui ora mi farei


tu cancella la distanza