I guffi ziki paki ziki pu testo



Ziki-Paki era nata fra gli indù,


era figlia del gran capo di laggiù.


Bella bajadera,


piccola e leggera,


somigliava al padre Ziki-Pu !


Ma un bel giorno,


non so proprio come fu,


Ziki-Paki s’è trovata a tu per tu


con un tipo strano,


(era un italiano)


Ziki-Paki non ci vide più.


Disse :


Tu, proprio tu,


o mi baci oppur lo dico a Ziki-Pu !


Ah, Ziki-Paki, Ziki-Pu !...


l’italiano non ci stette a pensar su,


se la prese per la mano,


la condusse più lontano


sotto un albero, laggiù…


Dimmi il tuo nome oh bella indù.


Ziki-Paki sono e non scordarlo più !


E per meglio ricordar


tosto lui si mise a far


Ziki-Paki, Ziki-Paki, Ziki-Pu !


L’italiano spesso si recò laggiù


a trovar la bella figlia dell’indù.


Ma l’ardore passa,


lei divenne grassa,


Ziki-Paki lui non vide più.


In sua vece, un giorno


venne un grosso indù


con un bel marmocchio di color caucciù :


Questo signorino


esser tuo bambino,


prendi, fila e non tornare più !


E il caucciù, come fu ?...


…somigliava tutto al nonno Ziki-Pu !


Ah, Ziki-Paki, Ziki-Pu !...


L’italiano non ci stette a pensar su :


se lo prese piano, piano,


lo portò lontan, lontano,


al paese suo, quaggiù !


Appena giunto disse :


Orsù,


dopo tutto è un italiano che c’è in più !


E a chi stava a domandar,


rispondeva :


Fu per far


Ziki-Paki, Ziki-Paki, Ziki-Pu !


Meglio un bimbo mezzo indiano


che passar la vita invano


senza eredi, su per giù !


E se la moda di lassù


la nazione a popolar non pensa più,


si può sempre ricordar


la canzon che suole far :


Ziki-Paki, Ziki-Paki, Ziki-Pu !