Jessica brando fare piano testi


Tu mi cerchi ancora, io non mi nascondo più,forse è sbagliato il cielo oppure tu.Si andava a casa.Ogni corsa aspetta un treno che va via,non lo fermi tu nemmeno con una bugiae ti spaventi. Io che ti pensavo, casa miaPoi non ti ho visti più, sei andato viaIo sono rimasta con meFaccio il bano dentro la malinconia, ma per cosa?Infondo se tu sei un idea, sei lo specchio in cui guardo me. In certi giorni a Roma è così:Il sole è l'unica luce qui.E tu mi chiamerai e dal nulla dirai:"Che c'è? Non sei cambiata, lo sai?" Vivi in un comune senso di realtà,Nutro in nessuno che abbia la pietàDi fare piano. E' un presentimento, ma anche se non c'èTu lo vedi bello il vuoto intorno a teE ti lamenti. Andiamo a fare un giro, ora guidi tuMescoliamo facce, le mandiamo giùAtterriamo ancora in estate.Io la vedo bene, vedo come teQuella grande giostra dell'immagineServe per gonfiare il tuo sogno. In certi giorni a Roma è così:Il sole è l'unica luce qui.E tu mi chiamerai e dal nulla dirai:"Che c'è? Non sei cambiata, lo sai?" FortissimoAnche se non riesci a mai a dirteloL'amore a te non ti ha cambiato mai. In certi giorni a Roma è così:Il sole è l'unica luce qui.E tu mi chiamerai e dal nulla dirai:"Che c'è? Non sei cambiata, lo sai?"