Mino reitano era il tempo delle more testo



Era il tempo delle more


e al fiume ti portai


una luna quasi nuova


com’era nuova la voglia di te


Le tue braccia come l’acqua


e i grilli intorno a noi


Sulle labbra un desiderio


e la tua vita fioriva con me


Fiordalisi e papaveri stesi con gli occhi in su


Che guardavano il cielo coperto di nubi blu


Quella notte quanti baci


quella notte quante stelle


ma poche verità


Era il tempo delle more


Il mese che ti amai


Le campane senza cuore


che ci volavano le ore che sai


Fiordalisi e papaveri stesi con gli occhi in su


Che guardavano il cielo coperto di nubi blu


Quella notte quanti baci


Quella notte quante stelle


ma poche verità


Era il tempo delle more


Corre il fiume al suo destino


col nostro addio…


più triste che mai


col nostro addio…


più triste che mai.