Narciso parigi homo sapiens firenze sogna testo



Firenze stanotte sei bella


in un manto di stelle


che in cielo risplendono tremule


come fiammelle.


Nell'ombra nascondi gli amanti,


le bocche tremanti si parlan d'amor.


Intorno c'è tanta poesia


per te, vita mia, sospira il mio cuor.


Sull'Arno d'argento


si specchia il firmamento


mentre un sospiro e un canto


si perde lontan.


Dorme Firenze,


sotto il raggio della luna


ma dietro ad un balcone


veglia una madonna bruna.


Balconi adornati di pampini


e glicini in fiore


stanotte schiudetevi ancora


che passa l'amore.


Germogliano le serenate,


madonne, ascoltate, son mille canzoni.


Un vostro sorriso è la vita,


la gioia infinita, l'eterna passion.


Sull'Arno d'argento


si specchia il firmamento


mentre un sospiro e un canto


si perde lontan.


Dorme Firenze,


sotto il raggio della luna,


ma dietro ad un balcone


veglia una madonna bruna.