Niccolò Agliardi Testi

Niccolò Agliardi 1009 giorni Testo

O forse no;

O forse non si tratta neanche di tempo.

Perchè tempo ne ho.

Ma è un finale a sorpresa,

oggi ho pianto qualcosa.

E poi non mi ricordo più…

Oh, come no!

Si spostano le rughe dal cuore.

E va via la tristezza.

Se le metto sul viso; poi mi metto la giacca.

Così mi sentirò all’altezza

di avere qualcuno da dimenticare,

e niente più da dimostrare.

E milleenove giorni in più.

Di avere qualcosa da dimenticare.

E altro da desiderare.

E milleenove giorni in più.

Eri già via.

Ancora prima d’essere il parto

della mia fantasia.

E una ruga è un ricamo.

Sul mio viso pulito.

Che in pochi ci hanno visto un uomo.

Ma sono i cinque sensi che hai bruciato.

Il sesto che non hai capito.

E milleenove giorni in più.

Ma io sono i cinque sensi che ho perduto.

Il sesto che non hai trovato.

E milleenove giorni in più.

Amore che non so diecidere,

Se disperarmi oppure ridere.

In questa notte che mi apre gliocchi.

E tu che il mio silenzio lo macchi

Di egoismo e solitundine

Di incertezza e di disordine.

E io mi predeno l’abitudine

Di respirare forte e profondo.

Da ingoiarmi ancheil mondo

O forse no.

O forse non si tratta d’amore.

Ma del bisogno che ho.