Peppino gagliardi nicola di bari come le viole testo



Son tornate le viole quaggiù


ma non hanno colore per me.


Quella calda tenerezza che tu


portavi nei tuoi occhi,


no, non c'è più.


Come le viole anche tu


ritornerai,


la primavera con te


riporterai.


Avevi la mia vita,


avevi la mia vita fra le tue braccia.


Te ne sei andata non so,


te ne sei andata con chi,


dai sogni miei.


Forse domani, chissà, tu piangerai,


quando il mio amore, lo so, tu capirai.


Rifioriranno tante primavere,


come le viole anche tu


ritornerai.


Rifioriranno tante primavere


come le viole anche tu


ritornerai.


Rifioriranno tante primavere


come le viole tu


ritornerai.