Perturbazione Testi

Perturbazione I baci vietati Testo

Chissà se son contento

Oppure mi accontento di

Non raccontare mai a nessuno

Cosa sento

Chissà se son contento…

A mia madre non ho chiesto

Com’è stato il primo bacio

Se si parlano d’amore

E se poi lo fanno ancora

Il peccato originale

Segna le generazioni:

Siamo figli finché un giorno

Diventiamo anche noi genitori

Chissà se son contento

Chissà se mi accontento di

Non raccontare mai a nessuno

Cosa sento

Chissà se son contento

Oppure mi accontento di

Non domandare mai a nessuno

Cosa sente

Chissà se son contento

Oppure mi accontenterò

Siamo diventati adulti per abitudine

E non ci sorprendiamo più

Delle battute manuali

I porno, i cellulari,

Gli astucci vuoti dei

Preservativi abbandonati

I baci in bocca a scuola

Vietati, la trappola di amori idealizzati

Chissà se son contento

Chissà se mi accontento di

Non raccontare mai a nessuno

Cosa sento

Chissà se son contento

Oppure mi accontento di

Non domandare mai a nessuno

Cosa sente

Con mio padre non ho mai

Parlato di sesso

Mi domando

Con mio figlio farò lo stesso?

Chissà se son contento

Oppure mi accontento di

Non domandare mai a nessuno

Cosa sente

Con mio padre non ho mai

Parlato di sesso

Mi domando

Con mio figlio farò lo stesso?

Chissà se mi accontenterò…