Pietro mascagni gli aranci olezzano testo



Gli aranci olezzano sui verdi margini,


cantan le allodole tra i mirti in fior;


tempo è si mormori da ognuno il tenero


canto che i palpiti raddoppia al cor


In mezzo al campo tra le spiche d'oro


giunge il rumore delle vostre spole;


noi stanchi riposando dal lavoro


a voi pensiamo, o belle occhi-di-sole.


O belle occhi-di-sole, a voi corriamo,


come vola l'augello al suo richiamo


Cessin le rustiche opre:


la Virgine serena allietasi del Salvator!


tempo è si mormori da ognuno il tenero


canto che i palpiti raddoppia al cor