Pippo Pollina Testi

Pippo Pollina E se ognuno fa qualcosa Testo

Chi è Lei* che ha sfiorato il sagrato con pane e coraggio

con sguardo lontano?

Chi è Lei che ha baciato il suo giuda lo ha guardato negli occhi gli ha tenuto la mano?

Chi è Lei senza spada e divisa a scortare la notte

spergiura e indifesa?

Chi è Lei?

Ce lo dica Don Pino ché di eroi abbiam bisogno

per capire il mattino.

Chi è Lei che ha raccolto speranze nell’oscuro confine

tra nascita e addio?

Chi è Le, ostinato a cantare un inno alla vita

ai senza voce ai senza dio?

Chi è Lei che ha saziato di gioia ogni fame ogni sete

ogni dolore ogni noia?

Chi è Lei?

Ce lo dica Don Pino ché di eroi ci nutriamo

per riempire quel vuoto quel niente che siamo.

Chi è Lei che ha sfidato i potenti col sorriso dei giusti

col coraggio dei matti?

Chi è Lei che il suo tempo era un dono

e il suo corpo un ricordo stoffa di bandiera?

Chi è Lei le parole di vento che spiravano forte

anche quando non c’era?

Chi è Lei?

Ma chi è Lei che ha capito il segreto che nasconde

lo sguardo innocente del mondo ?

Chi è Lei che ha sentito un afflato venire dal basso

dal fondo del fondo?

Chi è Lei, quell’impavido gesto lo sberleffo alla morte

quello sguardo intravisto?

Chi è Lei?

Ma ce lo dica Don Pino che di eroi abbiam bisogno…

Ma chi è Lei?

Ce lo dica Don Pino ché di eroi ci nutriamo

per riempire quel vuoto, quel niente che siamo.