Silvia cecchetti il mondo dove va testo



Vorrei sapere il mondo dove va


Probabilmente il mondo non lo sa


Mi sento cosi fragile, Inutile


In questa aridità


La gente che cammina intorno a me


Insegue i suoi pensieri ma perché


C'è troppa indifferenza


Ognuno pensa troppe volte solo a sé


E ci sentiamo soli, noi così


Smarriti e senza veli


Nudi noi


Con l'anima che ha freddo


E più non sa


Scaldare con amore con pietà


Questa ingenua umanità


Che spera solo e non fa niente per


Capirsi finalmente un po' di più


Salire di un centimetro più su


Per rintracciare un'altra via


Liberi


Da ogni ipocrisia


Limpidi


Come l'acqua la poesia


Uomini


Quasi angeli con allegria


Quaggiù


Su questa terra immensamente


Piccola


Una pallina che corre via


Così, così, cosi


Per risentirci ancora tra di noi


Con l'innocenza bimba che ora mai


Ritorna a galla come grande stella


Il mondo illumina perché


Quel mondo spera e non fa niente per


Capirsi finalmente un po' di più


Salire di un centimetro più su


Per rintracciare un'altra via


Liberi


Da ogni ipocrisia


Limpidi


Come l'acqua, la poesia


Uomini


Quasi angeli con allegria


Quaggiù


Su questa terra immensamente


Piccola


Ancora viva


Una pallina che corre via


Come l'anima quella mia


Fragile


Come una bolla una bugia


E una dolce magia


Magica


Come la vita, la tua, la mia


Così


Su questa terra finalmente


Liberi


Vorrei sapere il mondo dove va...