Street Clerks Testi

Street Clerks Il mio desiderio di fuggire Testo

Dimmi, dimmi cosa, dimmi cosa devo dire

non ho più una mezza idea su come fare

e sono triste e il malcontento cresce in me

Teso, prendo tempo sorseggiando vodka lemon,

quasi certo della fine che faremo

e la faremo

e la faremo

Quando il tempo passa e io mi sento invecchiare

passo ora dopo ora a calcolare i pochi attimi di pace tra noi due

Ma cambierò

e quando io cambierò, crescerò

e come in un sogno sorriderò, estatico, che ne so

Credimi, sono un matto io, vivo a testa all’ingiù

e tu che ci provi, tu non capisci

il mio desiderio di fuggire via da te

Come, dimmi come, come devo reagire

le parole che mi dici fanno male

e me le vendi come cura, ma però

credo che mi tieni fuori dalla tua paura

per paura che non sappia stare in piedi

fa come credi, fa come credi

Du da di

Sarò un matto io

ma tu vivi a testa all’ingiù

ed io che ci provo, io non capisco

il tuo desiderio di restare appiccicata a me

Ma cambierò

e quando io cambierò, crescerò

e come in un sogno sorriderò estatico, ma che ne so

se quando io cambierò crescerò

e come in un sogno sorriderò estatico, io non lo so

Credimi

sono un matto io

vivo a testa all’ingiù

e tu che ci provi

tu non capisci

il mio desi- il mio desi- il mio desirio

Du da di

sono un matto io

vivo a testa all’ingiù

e tu che ci provi

tu non capisci

il mio desiderio di fuggire via

il mio desiderio di fuggire via

il mio desiderio di fuggire via da te