Street Clerks Testi

Street Clerks La grande guerra Testo

Guarda cosa ho costruito: un castello senza re, sopra il colle più fiorito, ora è fango e polvere

Il mio sole e la mia luna han tentato di lasciarmi ed io

credevo di esser solo senza un’arma, un cavallo, un addio

La prima guerra che ho combattuto è ancora dentro di me

mille e più volte son già caduto e rinato più simile a me

Quante armi ho già forgiato, mille più ne inventerò

Quante pelli ho già cambiato per non farmi riconoscere

Ma il mio nemico è furbo e vive e ride dentro me

credevo di esser solo ma il nemico migliore son io

La prima guerra che ho combattuto è ancora dentro di me

mille e più volte son già caduto e rinato più simile a me

Forte è la mano davanti al cuore, colpisci non chiedo pietà

Fai a pezzi i miei scudi più duri, non ho niente da perdere

Ohohohoh ohoh

Ohohohoh ohoh

Ohohohoh ohoh

Credevo di esser solo impantanato, gabbato da Dio

Credevo di esser solo ma il nemico migliore son io

La prima guerra che ho combattuto è ancora dentro di me

mille e più volte son già caduto e rinato più simile a me

Forte è la mano davanti al cuore colpisci non chiedo pietà

Fai a pezzi i miei scudi più duri, non ho niente da perdere

Fai a pezzi i miei scudi più duri, non ho niente da perdere

Non ho niente da perdere…