Umberto Bindi Testi

Umberto Bindi Via Cavour in quel caffè Testo

Via Cavour in quel caffè.

Non bastò un sorso in più

per calmare l’ansia che

era in fondo agli occhi tuoi.

Continuavi a dire: “No,

lui è un uomo come gli altri”.

Ma il tuo orgoglio non bastò;

prima donna più non sei.

Fiori di lacrime per te,

ma non pensarci più:

c’è sempre un bacio troppo amaro

dopo un sorriso.

Fiori di lacrime per te,

ma, intanto, cosa vuoi?

Non puoi avere il mondo in pugno;

ma non pensarci.

No, non dirmi: “È stato meglio”,

lascia perdere il tuo orgoglio,

lo si vede dai tuoi occhi

quanti sogni sono morti.

No, non è fatalità,

la vita prende quanto dà.

Tanto, torna come il sole

anche il tempo dell’amore.

Fiori di lacrime per te,

ma non pensarci più:

c’è sempre un bacio troppo amaro

dopo un sorriso.

Fiori di lacrime per te,

ma, intanto, cosa vuoi?

Non puoi avere il mondo in pugno;

ma non pensarci.

Via Cavour in quel caffè.

Non bastò un sorso in più

per calmare l’ansia che

era in fondo agli occhi tuoi.

Via Cavour in quel caffè.

Via Cavour in quel caffè.

Via Cavour in quel caffè.